sabato 29 marzo 2014

"La vendetta veste Prada"-una recensione


Cosa ne penso del libro "La vendetta veste Prada"di L. Weisberger?


In quest'ultimo mese, sto tentando di fare mille cose. Purtroppo il tempo è quello che è il mio tanto amato blog, ne paga le conseguenze. Tuttavia, tra i vari "impegni" di questi giorni, ho trovato anche qualche minuto per terminare la lettura di "La vendetta veste Prada- Il ritorno del diavolo" di Lauren Weisberger. Il primo volume della serie, ovvero "Il diavolo veste Prada" mi era piaciuto molto, così come il film che ne hanno tratto.

Meryl Streep e Anne Hathaway ovvero Miranda ed Andrea sul grande schermo


Il sequel inoltre, mi è piaciuto, forse anche perché l'imperfetto personaggio di Andrea, è reso ancora più "reale", con le sue debolezze e il suo carattere, nel contempo forte. Ritroviamo infatti Andy, dieci anni dopo la sua esperienza lavorativa a "Runway". Ora la ragazza ha avviato un interessante testata giornalistica con l'ex rivale Emily. Inoltre sta per sposare lo scapolo d'oro Max.
Tuttavia tra gli incubi di Andrea, c'è sempre un posto per la temibile Miranda Presley, direttrice di "Runway" che le aveva reso la vita un inferno, quando ne era l'assistente personale. Vedremo anche, come la vita di Andy sia però andata avanti: la ragazza sembra aver superato, tra l'altro, il fatto che il suo primo amore Alex l'abbia lasciata.
Ma la vendetta è un piatto che va gustato freddo, e di certo Miranda non si è dimenticata di come Andrea l'aavesse mandata a quel paese, dieci anni prima.

Il romanzo potrebbe sembrare troppo "easy" a chi è abituato a generi più "seri", ma io a volte non disdegno le letture "leggere". Inoltre è avvincente e imprevedibile: l'autrice sa bene come tenere sulle corde il lettore. Sin dai tempi di "Il diavolo veste Prada", mi sono spesso identificata per alcuni aspetti, nel personaggio di Andrea: quando uscì il film, ero al mio primo anno di lavoro come commessa nel settore abbigliamento. Lavoro ancora nel medesimo grande negozio, dove trattiamo anche ditte molto prestigiose, e se all'epoca i meccanismi della moda mi erano poco conosciuti, ora, dopo anni posso dire di capirli. Ma molti grandi personaggi che creano la moda di  ogni stagione, beh...non finiranno mai di farmi imparare qualcosa.

Si parla di un film tratto da "La vendetta veste Prada", ma spero tanto che se si farà Meryl Streep e Anne Hathaway accettino di essere di nuovo, rispettivamente, Miranda ed Andrea. Non altri attrici in grado di sostituirle, nel mio immaginario!

Ecco altri dieci buoni motivi per leggere "La vendetta veste Prada" . Vi ho incuriosito? : )

2 commenti:

I love your comments!