lunedì 28 ottobre 2013

Banksy a New York: Better out than in

 

Il celebre artista contemporaneo Banksy è in trasferta a New York, per colorarla con i suoi graffiti. Il gran finale, dopo un mese di permanenza è atteso per Halloween.

Molti di noi hanno presente le sue opere: non sono semplici scarabocchi che infestano i muri delle grandi città, bensì vere e proprie piccole gemme di guerrilla art, sparse ormai per tutto il mondo.
Sto parlando di Banksy, il writer originario di Bristol, di cui non si conosce la vera identità.

Tramite la tecnica dello stencil, l'artista inglese, manifesta con vena dissacratoria la sua disapprovazione per il consumismo odierno, e dice la sua sulle regole dettate dalla nostra società.
Tutto  è iniziato con una serie di intrusioni in grandi musei, dove Banksy appendeva al muro, vicino ad altre opere famose, quadri rivisitati (come la famosa Gioconda di Leonardo da Vinci, rappresentata con uno smile al posto del viso). Molto spesso per giorni, i quadri venivano scambiati per opere permanenti del museo.
Da lì in poi, le opere sparse per Londra, ed in tutto il mondo, hanno incuriosito molte persone. Celebri i suoi Rats, i topi che compaiono sui muri della capitale inglese ma anche a Parigi e New York e i murales in Cisgiordania.

Durante il mese di ottobre, il celebre writer ha lanciato la sua "Better Out Than In", una serie di lavori sparsi per New York, che terminerà nella notte di Halloween. E' atteso quindi un gran finale, anche se il sindaco della città americana, Michael Bloomberg, vorrebbe fermare l'Artista, in quanto giudica i suoi lavori una forma di "decadenza".

due delle opere neweyorkesi


Ma non sono solo i graffiti ad interessare Banksy: per protestare contro l'industria alimentare e lo sfruttamento animale che ne consegue, l'artista ha fatto girare per New York un camion contenente un carico molto speciale. Si trattava infatti di peluches con un sottofondo di urla, per un'istallazione chiamata "Sirens of the lambs", che testimonia l'ultimo viaggio di animali pronti da macellare.
Si attende ora, come dicevo,  l'ultimo atto di questo mese artistico, atteso per la notte di Halloween.

Oggi ho voluto parlare di arte, su questo blog, forse perché mi ha molto colpito la morte di un artista che adoro Lou Reed. R.i.p and Walk on the wild side....

31 commenti:

  1. E' vero Banksy è un grande,ogni suo graffito ha una logica.

    RispondiElimina
  2. è pazzesco e i suoi graffiti sono sensazionali!!! un bacio

    RispondiElimina
  3. Ne ho sentito parlare ier i in tv , credo che i suoi graffiti uniti anche alla musica che lui consiglia, vogliano far arrivare un messaggio. Sono curiosa di vedere cosa sucederà a New York la notte di Halloween. Buona settimana Daniela.

    RispondiElimina
  4. ne avevo sentito parlare ! i graffiti sono stupendi !

    GRETA MASSIMI

    RispondiElimina
  5. Adoro quello che fa questo artista!
    Nuovo post sul mio blog…. mi fai sapere cosa ne pensi?
    Nameless Fashion Blog
    Nameless Fashion Blog Facebook page

    RispondiElimina
  6. Bansky è un vero artista dei nostri giorni e sinceramente non capisco il blocco del sindaco di New York nè la motivazione che la sua pittura possa rappresentare la decadenza!

    RispondiElimina
  7. che belli questi graffiti!!! in verità non lo conoscevo ma da quello che ho letto qui mi sembra proprio un grande! ;)

    Take a walk on the wild side....

    RispondiElimina
  8. Adoro le sue opere, sono davvero fantastiche!
    Fabiola

    wildflower girl
    Facebook page

    RispondiElimina
  9. l'ho scoperto con un servizio in tv, pazzesco!

    RispondiElimina
  10. Graffiti splendidi!
    www.beingoverthemoon.blogspot.it

    RispondiElimina
  11. Non lo conoscevo ma da quello che vedo qui mi piace e spero che Blloomberg non lo boicotti!



    Alessia

    THECHILICOOL

    FACEBOOK

    Kiss

    RispondiElimina
  12. Che spettacoloooo!!!
    Un bacio
    Greta
    http://sodifferentblog.wordpress.com

    RispondiElimina
  13. Capita, i suoi graffiti sono grandiosiiiiii

    RispondiElimina
  14. anche io ho fatto un post sui Writers ma questo lo supera..I miei complimenti

    RispondiElimina
  15. adoro i graffiti, questi sono davvero belli!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  16. adoro i graffitti!! l idea di questo post è fantastica!! ;)))
    carissima oggi ho postato un articolo al quale mi sono molto molto impegnata..mi farebbe tanto piacere se passassi a dare un occhiata…ti mando un bacio

    NEW POST:http://honeyandcotton.org/2013/10/28/pronti-per-halloween-im-a-vampire-and-im-back/
    FACEBOOKk: https://www.facebook.com/pages/Honeyandcotton-Fashion-Blogger/422547954496955?fref=ts
    BLOGLOVIN: http://www.bloglovin.com/en/blog/6757331te
    G+:https://plus.google.com/108626334220279846676/

    RispondiElimina
  17. Curiosa di conoscere questo ultimo atto. Davvero un bel post :)

    RispondiElimina
  18. I was suggested this web site by my cousin. I'm not sure whether this post
    is written by him as nobody else know such detailed about my problem.
    You are amazing! Thanks!

    Also visit my web-site ... how to buy a car

    RispondiElimina
  19. adoro i graffiti in generale.. quelli che sono arte, come la sua...e non imbrattano solo i muri.
    lui è geniale!
    Kiss
    Laura

    www.attacchidiclasse.blogspot.it

    RispondiElimina
  20. sono davvero curiosa di vedere cosa succederà ad Halloween. I suoi graffiti e il messaggio che li accompagna fanno riflettere ed hai fatto benissimo a dargli spazio nel tuo blog!

    RispondiElimina
  21. Non conoscevo questo artista, mi piace molto! Bellissimi i graffiti

    RispondiElimina
  22. Non vedo l'ora di osservare la sua nuova opera!

    RispondiElimina
  23. Ho sentito parlare di lui e della sua performance Sirens of the lambs che mi ha colpito molto: è bello che un artista trasgressivo come lui si faccia portavoce dei diritti degli animali.

    RispondiElimina

I love your comments!