martedì 20 agosto 2013

Bianca d'estate


Viviamo in una società che ci vorrebbe perennemente abbronzate. Come fare se non abbiamo la carnagione scura? Fregarsene, dico io.


Mi rendo conto  che ogni anno,  una volta tornata dal mare (perché per me summer = sea) ricevo sempre lo stesso commento. Non importa quanto mi sia impegnata nella noiosa attività di "lucertolarmi" al sole (licenza poetica per dire: tentativo di abbronzarsi, rimanendo il più possibile sdraiata immobile sotto il sol leone). Ogni volta arriva qualche collega, amica o conoscente che mi dice- "Oh sei tornata..ma non hai preso tanto sole!! Sei bianca".-



Ho la pelle chiarissima, delicata, ipersensibile. Se cambio dieta, lo si vede dall'epidermide del mio viso. Se sono stressata per qualsiasi ragione, ne risentono subito il contorno occhi e pure le guance...
Tanti anni fa, mi sono scottata il viso e ancora adesso c'è qualcuno che mi dice di -"Stare attenta, ti ricordi l'anno scorso???"- Si, l'anno scorso in Sicilia mi sono abbronzata, come successe in Sardegna, quando non avevo neanche 24 anni. E come non mi capitò quella volta che mi scottai di brutto, appunto, due anni dopo (e non la scorsa estate!).
Ho avuto annate in cui mi riempivo di crema protezione 30, tornando a casa veramente bianca. E spesso andavo in vacanza con un'amica che non fatica affatto ad abbronzarsi, anzi. Mi salvavo dicendo che io avevo preso la tintarella di luna, visto che me ne tornavo dalla Spagna!

Ora le cose sono cambiate. Mi impegno già da qualche estate a diminuire la protezione gradualmente, per abbronzarmi anch'io. E vado in vacanza con il mio ragazzo, scurissimo pure lui (si vede che è il mio destino, di accompagnarmi con persone dalla pelle molto meno delicata della mia!). Ecco, la mia metà del cielo mi ripeterà credo 5 volte al giorno di stare attenta a non scottarmi, così che al settimo giorno di vacanza, io ho finito i sinonimi per la frase -"Sì, lo so"- .Ma non è certo colpa sua se sono poco più scura della partenza: è la mia pelle che non collabora.

L'ho scritto così, di getto sul mio blog, ma lo ripeto a chiunque mi dica che -"Cavolo sei così bianca!"-. Io non tornerò mai abbronzatissima (a-a-a-a). Curerò sempre il mio viso e la sua pelle, e non mi importa se non sono alla moda, almeno in questo: niente lampade solari, e niente esposizione al sole nelle prime ore di pomeriggio. Per il resto faccio il possibile ma credetemi, è come chiedermi di diventare bionda. Potrei, ma non sarei io.

7 commenti:

  1. bravissima bisogna fare così come fai tu
    fregatene dell'abbronzatura
    a distanza di anni la tua pelle sempre piùgiovane e fresca rispetto a quelli che si sono messi sotto il sole per anni
    bacio a presto
    seti va passa dame
    www.impefecti.com

    RispondiElimina
  2. scusa ho sbagliato
    il mio blog è
    www.imperfecti.com

    ti invito ma se scrivo un link sbagliato fai fatica atrovarmi
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie del tuo commento Angela...corro a vedere il tuo blog!!! :)

      Elimina
  3. Io concordo pienamente!!!!! Da quando mi sono bruciata in Messico, mai più senza chili di crema solare!!!
    The diary of a fashion apprentice

    RispondiElimina
  4. La storia della mia vita. Onestamente ho imparato a fregarmene, ed ora alle porte dei 30 anni, tutte quelle che mi dicevano "ma sei sempre così pallida!" iniziano ad avere le rughe, ed io ho ancora la pelle liscia come un neonato. Ride bene chi ride ultimo!

    RispondiElimina

I love your comments!