venerdì 24 maggio 2013

Praga: una piacevole scoperta



Praga, capitale della Repubblica ceca, si presenta come una città affascinante, ricca di cultura e proiettata verso il futuro

Quando il mio ragazzo mi ha proposto di visitare Praga e Vienna in aprile, ho accettato volentieri: erano infatti città che non avevo ancora visto e mi affascinavano entrambe.
Oggi vi parlerò di Praga, ma non aspettatevi il solito resoconto turistico, ma una serie di consigli da una persona che è rimasta piacevolmente colpita da questa città

Per prima cosa, la scelta del volo: solitamente la compagnia aerea wizz air risulta essere la più economica. Puntuale e sicura, è però molto rigida per quanto riguarda la dimensione del bagaglio a mano. Valutate perciò la possibilità di pagare un piccolo sovraprezzo per il "grande bagaglio a mano", in modo di non avere problemi durante l'imbarco.
Visto che in Repubblica Ceca, hanno le Kc (corone) come moneta, prelevate dal bancomat o cambiate la vostra valuta direttamente al terminal di arrivo.
All'aeroporto Praga-Ruzyne, per arrivare in centro città prendete il bus n.119, economico e relativamente veloce.

Per quanto riguarda l'albergo io ho trovato una buona offerta al Residence Leon d'oro , tramite il sito Booking.com.  Vicinissimo alla  Old Town Square, ha un'ottimo rapporto qualità-prezzo.
Per quanto riguarda le attrattive turistiche, Praga ha molto da offrire. Nella Piazza della città vecchia, potrete vedere il famoso Orologio astronomico, dove ogni ora (tra le 9 e le 21)le statue dei dodici apostoli sfilano in processione. Bella anche la chiesa della Vergine Maria davanti a Tyn e la vicina Chiesa di S.Nicola. Se avete voglia di salire sulla torre del municipio, potrete godere di una bella vista sulla città vecchia.
Ho visto molto volentieri anche il castello di Praga, con una visita con un ticket long visit , ma anche con il ticket per la più breve vi permette di vedere la bellissima Cattedrale di San vito e l'Old Royal Palace, imperdibili quando visitate questa città. Nei dintorni del Castello si estende inoltre il quartiere di Mala strana, molto bello e caratteristico.

Uno dei simboli della città è senz'altro il Ponte carlo, dove folle di turisti camminano meravigliati dall'imponenza e dalla moltitudine di statue presenti, acquistando preziosi souvenir dalle bancarelle (tutte autorizzate) e ascoltando gruppi musicali che eseguono canzoni tradizionali e non.

veduta del Ponte Carlo 

Immancabile anche una visita a Piazza Venceslao, moderna e al tempo stesso memore di grandi avvenimenti storici: quì infatti nel 1918 venne proclamata la Repubblica indipendente di Cecoslovacchia e venne annunciata la fine della seconda guerra mondiale, nel 1945. Uno sguardo va rivolto al memoriale a Jan Palach, martire che si arse vivo, nel 1969 per protestare contro l'invasione sovietica del paese.
Praga ha anche un importante quartiere ebraico, e noi abbiamo scelto di visitare la Sinagoga Vecchio-Nuova, vicino al Municipio ebraico.

Per quanto riguarda la vita all'aria aperta, si possono fare delle lunghe e piacevoli passeggiate lungo il fiume Moldava ( Vltava in ceco) , e vi consiglio di prendervi una pausa nei giardini Letna, dove potrete vedere il grande metronomo di Vratislav Karel Novak (simbolo dello scorrere del tempo). Vicino a questo imponente monumento, molti giovani del posto si ritrovano e sfrecciano sui loro skate, rendendo quest'area particolarmente vivace.
Un altro bellissimo luogo da visitare per chi ama i parchi è senz'altro la collina di Petrìn, citata anche da Milan Kundera. Prendendo la funicolare, potrete salire e godere della quiete di questo luogo e di una magnifica vista sulla città.

veduta della collina di Petrin
Se amate i musei, Praga ne offre molti. Personalmente ho scelto di visitare quello dedicato ad Alfonse Mucha, che adoro. Lo trovate nei dintorni di Piazza Venceslao, e questo è il sito internet ufficiale link .

La cucina ceca non mi ha lasciato particolarmente impressionata, tuttavia posso consigliarvi di assaggiare il loro goulach e il Trdlo, un dolce a forma di cannolo, ma senza farcitura:

delizioso

Considerazioni:

La mia permanenza nella capitale della Repubblica Ceca è durata quattro giorni. Non ho usato moltissimo i mezzi di trasporto, in quanto molte delle attrattive turistiche sono raggiungibili a piedi se alloggiate vicino alla Old Town square. Tuttavia quando ho viaggiato in metro o in autobus ho constatato che Praga è servita da un efficente servizio pubblico. L'ho trovata molto pulita, moderna e vivace. Per una città che trae forti guadagni dal turismo, è utile trattare bene gli avventori di pub, musei ed alberghi, ma devo riconoscere che la maggior parte della popolazione locale è genuinamente gentile e disponibile e parla un inglese perfetto. Praga non è più molto economica come alcuni anni fa, ma è  una città che cosiglio vivamente.
E finalmente ho visto la bella casa danzante!



Prague, capital of Czech Republic, looks like a fascinating city, rich in culture and projected into the futureWhen my boyfriend took me  to visit Prague and Vienna in April, I gladly accepted: they were indeed  cityes that I had not seen yet and I was fascinated by both.Today I'll talk about Prague, but do not expect the usual tourist guide, but a number of tips from a person who was pleasantly surprised by this cityFirst, the choice of flight: usually the airline Wizz Air is the most economical. Punctual and safe, but is very stiff regarding about the size of hand luggage. Consider therefore the option of paying a small premium for the "great cabin baggage", so you don't have problems boarding.Given that in the Czech Republic, have Kc (crowns) as currency, taken from the ATM or change your currency directly to the arrival terminal.Prague-Ruzyne airport for reach the city center take bus 119, cheap and relatively fast.For the hotel I got a good deal at the Residence Leon d'oro, through the website Booking.com. Very close to the Old Town Square, good for quality/money.As far as things to do, Prague has a lot to offer. In the Old Town Square, you will see the famous astronomical clock, where each hour (between 9 and 21) the statues of the twelve apostles march in procession. Beautiful also the Church of Our Lady before Tyn and the nearby Church of St. Nicholas. If you want to climb the tower of the town hall, you will enjoy a beautiful view over the old town.I saw also very pleased to Prague Castle, with a visit with a ticket long visit, but also with the ticket for the shortest allows you to see the beautiful Cathedral of San Vito and the Old Royal Palace, missed when visiting this city . In the surroundings of the Castle is also the districht of Mala Strana, very nice and quaint.One of the symbols of the city is undoubtedly the Charles Bridge, where crowds of tourists walking by the imposing and amazed by the multitude of statues present, buying precious souvenirs from the stalls (all unauthorized) and listening to music groups that perform traditional songs and did not.


 
Inevitable also a visit to Wenceslas Square, modern and at the same time mindful of the great historical events: in fact here in 1918 was proclaimed the independent Republic of Czechoslovakia was announced the end of World War II, in 1945. One look is turned to the memorial to Jan Palach, a martyr who burned alive in 1969 to protest the Soviet invasion of the country.Prague also has a important  Jewish Quarter, and we chose to visit the Old-New Synagogue, near the Jewish Town Hall.For the outdoors, you can make long and pleasant walks along the river Vltava, and I recommend you take a break in the gardens Letna, where you can see the great metronome by Vratislav Karel Novak ( symbol of the passing of time). Near this impressive monument, many young locals gather and whizzing on their skate, making this area particularly lively.Another beautiful place to visit for those who love the parks is undoubtedly the Petrin Hill, also cited by Milan Kundera. Taking the funicular railway, you can hop on and enjoy the quiet of this place and a magnificent view over the city.


 
If you love museums, Prague offers us many. I personally choose to visit one dedicated to Alfonse Mucha, which I love. You can find it near Wenceslas Square.Czech cuisine has not left me very impressed, however I can give you the advise to taste their goulach and Trdlo, a cake shaped like a cannoli, but without filling: delicius!
Considerations:My stay in the capital of the Czech Republic lasted four days. I have not used a great deal of means of transport, as many of the tourist attractions are within walking distance if you stay close to the Old Town square. However, when I traveled by metro or bus I found that Prague is served by an efficient public service. I found it very clean, modern and lively. For a city that draws strong earnings from tourism, it is useful to treat well the patrons of pubs, museums and hotels, but I must admit that most of the local population is genuinely friendly and helpful and speaks perfect English. Maybe Praga is not cheep like once time ago but is a city that strongly TIP OF.And I finally saw the beautiful house dancing!


4 commenti:

  1. Che poi a Praga so che ci sono anche dei designer di moda interessanti... Bellissima città comunque!

    RispondiElimina
  2. Molto interessante questo post, non sapevo tante di queste cose! Sono anni che vorrei visitare Praga, anche perché tutti mi continuano a dire che è veramente una bellissima città e che merita di essere visitata :)

    http://leclatdelamode.blogspot.com

    RispondiElimina

I love your comments!