lunedì 28 gennaio 2013

Quando si raggiunge un traguardo, col cavolo che si ha voglia di tornare indietro!


Come avevo preannunciato here , la mia sfida per l'anno 2013 era quella di diminuire di una taglia. Ed ora con sommo gaudio annuncio: ce l'ho fatta! Sono una taglia 44!
Lo so, non è che sia diventata un grissino, ma l'obbiettivo era questo: forse mi piace vincere facile, potrebbe dire qualcuno.
Ed invece no.
Non è stato facile proprio per nulla.
Partiamo dal fatto che sono sempre stata una buona forchetta. Certo, non di quelle che si abbuffavano all'infinito, ma certamente  per me valeva il motto "Non farò la dieta. Piuttosto vado TUTTI i giorni in palestra". Peccato che questo non sia mai avvenuto.

Poi a dicembre, dopo l'ennesimo pomeriggio perso per trovare un paio di jeans che mi facessero sentire bene, mi sono decisa. Ho comperato questo libro:

 

"Ttto quello che sai sul cibo è falso. Conoscere gli alimenti e imparare a mixarli per un corpo sano e su misura".
Sara  Farnetti è una nutrizionista e spiega come molte diete che ci vengono proposte sono in realtà sbagliate, ed a volte inutili a lungo termine: i kg persi vengono infatti ripresi in seguito.
Molto meglio imparare a mixare  cibi e a cucinarli in modo sano, senza evitare il cioccolato (purchè fondente con  una percentuale di cacao non inferiore al 70%) e le fritture (usando olio extravergine di oliva). E poi molti consigli su come associare i cibi, cosa sulla quale ero molto carente.
Non ho sgarrato per 20 giorni, e ho pure regalato  i cioccolatini che avevo trovato sul pacco natalizio. Ho sostituito lo zucchero con il miele, e ho mangiato pane integrale in maniera moderata. I risultati però si sono visti, e quella fascia di adipe addominale che odiavo è sparita.

Ora devo mantenere questo sano modo di mangiare , che comprende molte verdure, la frutta, il pane di tipo integrale, il tè ( preferibilmente verde), il caffè, la carne bianca, il pesce, la frutta secca, poca carne rossa, i cereali buoni come il farro,  lo yogurt, le spezie e che esclude il cibo  spazzatura. Ho iniziato a pesare le porzioni, cosa che non avevo mai fatto e vado in palestra tre volte alla settimana. Se sgarro un attimo però noto subito il ritorno della "panza", quindi, visto che ho acquistato vestiti taglia m (prima dovevo a volte prendere la xl), non posso tornare indietro.

Questo post è stato scritto per raccontarvi la mia espertienza. Non voglio insegnare niente a nessuno: se avessi dovuto perdere molti kg, probabilemnte mi sarei rivolta ad uno specialista, ma volevo solo rimettermi in forma.
Entrere in un abito che non riuscivo a chiudere a dicembre, mi ha fatto sorridere, ma sono consapevole che non sarò mai una taglia 40: la struttura fisica è un'altra e va benissimo così.

2 commenti:

  1. oddio..anche io lotto sempre..dopo la seconda gravidanza di 2 mesi fa...ora torno a dieta...sigh sigh..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh Pippi, tu hai un'ottimo motivo per aver messo su qualche kg :)

      Elimina

I love your comments!