martedì 1 gennaio 2013

happy 2013


Lavoro, cibo, baci, festeggiamenti...

Queste sono le 4 parole ricorrenti delle mie feste.
Lavoro: presto detto. Non ho staccato, mi sono presa solo il 27 dicembre come riposo, poi, a parte Natale, S. Stefano, oggi...sono sempre in negozio. Tra poco la bolgia dei saldi. Terribile.
Cibo: se non cucino io, è difficile controllarsi. Pietanze deliziose, e cene a cui non ci si può sottrarre. Ma da domani mi do una regolata. Promesso.
Baci: quelli dati con gioia, e quelli da Giuda, ricevuti dalle persone che durante l'anno, se possono farti lo sgambetto non si sottraggono per nessun motivo al mondo. Evviva.
Festeggiamenti: Natale, veglione, tutto è un pensare ai regali ricevuti e donati. Panico evitato per il vestito da mettersi, e il vino da portare ai party. Sì, ero in vena di brindare e sorridere.

E perchè mai? Beh il 2012 è stato un anno importante. Molti viaggi, ma sempre troppo pochi : ) .
Mi sono messa in gioco per quanto riguarda l'ambito professionale. Ed era la prima volta dopo anni di silenzio (da parte mia).
E' stato un anno bello perchè ancora una volta la mia famiglia e gli amici sono stati al mio fianco. Perchè ho conosciuto persone nuove. E perchè sono stata un' innamorata, ricambiata. E lo sono tuttora :) .
Scusate se è poco: ho avuto anche una buona condizione di salute.

Quindi? Cosa chiedo con speranza al 2013?
Vorrei un 2012 bis, se possibile, evitando le cose spiacevoli che durante l'anno si sono presentate.
Grazie tante, lo vogliono tutti, un 2013 sereno.
Ma io chiedo di più: una sferzata nell'ambito lavorativo (perchè è vero che sono fortunata ad avere un'occupazione stabile, ma io miro sempre al miglioramento). E vi dirò di più: quì lancio la mia sfida: vorrei diminuire di una taglia. Ci riuscirò? Ai posteri (e al futuro piatto di spaghetti che dovrò condire) l'ardua sentenza!

Infine, auguro a tutti i cittadini italiani di sentirsi fieri della loro nazione. Anche se è molto difficile adesso. Mi auguro stabilità politica, e se possibile ripresa e benessere.
Auguro a tutte le donne di non doversi più sorbire preti che dichiarano che siamo noi, che provochiamo gli stupratori e gli assassini. Perchè l'ultima boiata del 2012 proprio non l'ho sopportata.


A voi, lettori e lettrici, dedico questa canzone, che ascolto ogni primo giorno dell'anno, per tradizione. Che vi porti tanta fortuna.


Work, food, kisses, festivities ...
These are the four recurring words of my parties.Occupation: soon told. I haven't stop, I took only December 27th as a rest, then, apart from Christmas, S. Stephen, now ...  I'am always in store. Soon the pit of sales. Terrible.Food: if I don'tcook, it is difficult to control it. Delicious food, and dinners to which there is no escape. But tomorrow I'll do a set. Promised.Kisses: those  with joy, and those from Judah, received from people throughout the year, are really bad. Hurray.Festivities: Christmas, New Year's Eve, everything is a think of the gifts received and given. Panic avoided for the dress to put on, and the wine to bring to the party. Yes, I was in the mood to cheer and smile.

And why not? Well 2012 was an important year.
Many trips, but still too few).I put it into play with regard to the professional area. It was the first time after years of silence (on my part).It 'been a good year because once again my family and friends were by my side. Because I met new people. And because I was IN a love, reciprocated. And I am in love, now.I also had a good health condition.
So what?
What do I ask with hope to 2013?I would like a 2012 bis, if possible, avoiding the unpleasant things that occurred during the year.Thank you so much, everybody want it: a peaceful 2013.But I wonder  more: a boost in the workplace (because it's true that I am lucky to have a stable job, but I am  always searching a improve). And I will tell you more: launch here's my challenge: I want to reduce a size for the dresses. I will succeed? For posterity (and the future plate of spaghetti I'll have for lunch) will judge!
Finally, I wish all Italian citizens to feel proud of their nation. Although it is very difficult now.
I hope political stability, and if possible, recovery and well-being.I wish all women no longer have to put up with priests who say that  we cause the rapists and murderers. Because I really don't like the last "boiata" of 2012.


For your readers, this song that I listen every first day of the year, like a tradition. Best luck!


Nessun commento:

Posta un commento

I love your comments!