mercoledì 18 luglio 2012

Palermo

Ecco il racconto di una città che ho visitato il mese scorso, e che ho apprezzato tanto.
Per prima cosa, l'alloggio. Mi sono trovata bene presso casarua vicina al centro storico di Palermo e a pochi passi dal mercato di ballarò. Ma andiamo con ordine: ecco a voi gli imperdibili!

  • Palazzo dei Normanni: troverete la bellissima Cappella palatina, e compreso nel biglietto potrete usufruire di un interessante tour monumentale. Visitatelo, non ve ne pentirete.
  • La Cattedrale: maestosa, forse è il vero simbolo di Palermo. Uno sguardo che viene appagato soprattutto all'esterno, con un bel giardino ricco di palme.
  • Il teatro massimo: nella centralissima via Maqueda, in Piazza verdi potrete vedere questo bellissimo teatro,visistabile con un tour guidato. Capolavoro tra stile liberty e barocco.

Vi consiglio anche la chiesa di S. Caterina ( la famosa Martorana, è attulmente in restauro, almeno fino a dicembre 2012). Capolavoro barocco, di trova a pochi passi dalla fontana Pretoria, detta della Vergogna. Un altro esempio di splendido barocco, lo trovate nel cuore del quartiere Capo: si tratta della Chiesa dell'immacolata concezione.
Particolare riguardo per la Chiesa di S. Nicolò: se cercate il custode, Nino, vi farà salire sul campanile, dove potrte vedere la città dall'alto. Si trova in Piazza Ballarò.
Non dimenticate di dare uno sguardo al "Teatro del sole" di Palermo, ovvero il crocevia dei Quattro canti. Durante il giorno almeno una delle quattro facciate del crocevia è illuminata dalla luce naturale.

I MERCATI:

  • Ballarò: il più famoso ma quello che forse, mi è piaciuto di meno, nonostante la merce poco costosa (parliamo di alimentari) e le urla dei negozianti che decantano i loro prodotti.Vicino al centro storico.
  • Capo: nell'ononimo quartiere, un altro mercato ricco sempre di alimentari e cibi succulenti.
  • Vucciria: il cuore di Palermo. Sporca, verace, e piena di vita, è popolata di giorno dove troverete merce d'antiquariato, vestiti, frutta e verdura succulenta ed economica. La sera è animatissima: ci si ritrova per mangiare un panino da Tanino e Angelo, direttamente in piazza, sorseggiando magri uno zibibbo preso a pochi euro, presso il bar vicino.


INDIRIZZI

  • Teatro Argento: con 12 € potrete assistere allo spettacolo dei Pupi, un'arte centenaria che ormai è difficile da trovare anche nella sua patria, la Sicilia. Via Vittorio Emanuele 445, a pochi passi dalla Cattedrale.
  • Laboratorio ceramiche Angela Tripi: sempre in via Vittroio Emanuele , al . 452, potrete vedere gli artisti che dipingono statuine del presepio e ceramiche, con una professionalità unica.
  • Focacceria S. Francesco: link . Non c'è fast food che tenga: dovete provare il panino con la milza, che in questa sede è una vera istituzione. Magari provate la versione "maritata" ovvero con la ricotta. Se non è nelle vostre corde, niente paura, troverete a prezzi molto convenienti molte altre specialità siciliane, da gustare in pausa da pranzo. Il titolare, il sig. Conticello, denunciò il malavitoso Spadaro, che chiese il pizzo anni fa. La focacceria è ancora florida e invitante, lo Spadaro è in carcere. Magari andasse sempre così.
  • I cuochini: via Ruggero Settimo, 68. Il paradiso dei golosi, che come me, adorano i cibi salati e i fritti. Da notare che l'ambiente è pulitissimo e all'avanguardia con i controlli H.A.C.C.P.
  • Touring cafè: via Roma 252/254. Un elegante caffè dove vine servita l'arancina ( a Palermo è femminile!) versione "bomba", ovvero enorme e buonissima. Happy hour nell'orario aperitico con buffet da ricordare!
  • Trattoria Ferro di Cavallo: prezzi veramente bassi e cibo buono, sempre nei prezzi della Vucciria. Non vi è palermitano che non la conosca. Via Venezia 20
Spero di avervi dato qualche spunto interessante. Ovviamente non mancano i ristoranti di pesce sul lungomare, e i negozi tipici dove acquistare ottimi ricordi "gastronomici" di Palermo. Io l'ho amata questa città, e in quanto innamorata, ho soprasseduto al fatto che sia un pò sporca (con questo stato d'animo, i difetti si fanno meno opprimenti :) ). Vicino al Teatro Politeama Garibaldi, vi è la stazione autobus per raggiungere il mare, Mondello. Una giornata la dovreste passare pure la!


piazza Pretoria, Palermo.


Here is the story of a city that I visited last month, and I enjoyed a lot.
First, housing. I have been happy with casarua near the historic center of Palermo and a short walk from the market Ballarò.
But first things first: here is the unmissable!

• Palazzo dei Normanni: you will find the beautiful Palatine Chapel, and included in the ticket you can enjoy an interesting tour of monuments. Visit it, you will not regret.
• The Cathedral: majestic, perhaps it is the true symbol of Palermo. A look that is satisfied mainly outside, with a beautiful garden with palm trees.
 • Teatro Massimo: in the central  Maqueda street in Piazza Verdi you see this beautiful theater, visistabile with a guided tour. A masterpiece of Art Nouveau and Baroque.

I also recommend the church of S. Caterina (the famous Martorana, Current is being restored, at least until December 2012). Baroque masterpiece, located just steps from the fountain Pretoria, said of Shame. Another splendid example of Baroque, it is located in the heart of the Capo: it is the Church of  Immacolata Concezione.Particular regard for the Church of S. Nicolò : if you look for the keeper, Nino, you will climb the tower, where you could see the city from above. It is located in Piazza Ballarò. Don't forget to take a look at the "Teatro del Sole" of Palermo, which is the crossroads of  Quattro Canti. During the day at least one of the four sides of the junction is illuminated by natural light.

MARKETS:

• Ballarò: The most famous perhaps but what I liked less, despite the cheap goods (we talk about food), and the cries of merchants extolling their things. Near the historic center.
• Capo: in the distict with the same name,, another market increasingly rich food.
• Vucciria: the heart of Palermo. Dirty, true, and full of life, is populated by day where you will find good antiques, clothes, fruit and succulent vegetables and economical food. The evening was lively and people come to eat a sandwich from Angelo and Tanino, directly to the streets, sipping a skinny raisins got a few euro at the nearby bar.

ADDRESSES

• Argento Theatre: with 12 € you can watch the show Puppet, centuries-old art it is hard to find even in his native Sicily. Via Vittorio Emanuele 445, a short walk from the Cathedral.
 • Laboratory ceramics Angela Tripi: always in Vittroio Emanuele al. 452, you can see the artists who paint the Nativity scene figurines and ceramics, with a unique expertise.
 • Focacceria S. Francesco:  try the sandwich with the spleen, which here is a real institution. Maybe try a version of "maritata" o with the ricotta. If  isn't  in your strings, don't worry, you will find many more at very affordable prices Sicilian specialties, served in the break room. The owner, Mr. Conticello, denounced the "mafioso" Spadaro, who asked protection money years ago. The focaccia is still thriving and inviting, the Spadaro is in prison. If it's happens all the tim s!
• I cuochini: Via Ruggero Settimo, 68. A paradise for gourmands, who,  like me, love salty foods and fried foods. Note that the environment is clean and modern with the HACCP controls
• Touring cafe: Via Roma 252/254. A stylish cafe where is served arancina (in Palermo is female!) Version of "bomb", or huge and delicious. Happy hour timetable aperitivo buffet to remember!
Trattoria Ferro di cavallo: low prices and good food, always in Vucciria. Everyone in Palermo knows it. Via Venezia 20

 I hope you have found something interesting. Obviously there are fish restaurants along the seafront, local shops  where  buy good memories "food" of Palermo. I've loved this city, and as in love, I don't care about   the fact that it is a little dirty (with this state of mind, the defects are less oppressive :)). Near the Politeama Theatre, there is a bus to reach the sea, Mondello. One day you might go there, too!

Nessun commento:

Posta un commento

I love your comments!