martedì 10 luglio 2012

L'esemplare maschile nel periodo saldi (e negli acquisti in genere)


Salve a tutti/e!

State bollendo anche voi per via di quel simpaticone di "Minosse"? Bene, spero che almeno questo post vi faccia ridere, e vi "rinfreschi"  un pochino.
Per oggi metto da parte il mio racconto sull'ultima vacanza e vi parlo di loro. Loro chi? I saldi? Beh in parte..Loro chi? I figli? I libri? I debiti? Ma no loro (VOI) i Maschi! E nello specifico : l'uomo al momento dei saldi.

Per i signori uomini,  credo non dirò nulla di nuovo: sappiamo bene che a parte qualche eccezione, il vostro approccio allo shopping (e dico "vostro" perchè sono una femminuccia), è ben diverso.
Il maschio non vede questa attività come un divertimento o una passione: per lui comperare vestiti è una mera necessità, e deve essere svolta nel minor tempo possibile. Se si trova bene con un capo d'abbigliamento, è facile che lo acquisti in serie, per non dover andare per negozi più di tanto.
Le cose cambiano quando spende per un hobby che lo interessa, magari se è anche un pochino tirchio: ci metterà del tempo  e visiterà il negozio più di una volta.

Per le signore donne..beh sappiamo bene quanto bello sia andare a fare shopping, magari anche solo "dare un'occhiata". A volte è a dir poco terapeutico. Per non parlare dei colori da scegliere, i tessuti da toccare, gli accessori da ricercare per una determinata occasione.
Unica pecca? I prezzi. A volte (sempre...) vorremmo comperare molto di più di quello che in realtà possiamo permetterci. E quindi? La carta di credito risolve in parte il problema: a meno che non ce l'abbiano gentilmente offerta (ma quando mai?), pagheremo tutto il mese prossimo.
Per fortuna esistono i saldi di fine stagione.

 


Ebbene, essendo una commessa, vendo abiti a donne da più di sei anni. E' uno spasso vedere come gli uomini  si comportino quando accompagnano la moglie, madre, sorella, amica, fidanzata, nel momento dello shopping. E nel momento di maggior confusione: i saldi, appunto.
Vediamo le varie tipologie:

Il rassegnato: lo troverete seduto, sulla poltroncina davanti al camerino della donna che ha accompagnato. Alcuni si portano il giornale, suscitando le ire della compagna che necessiterebbe qualche consiglio, visto che non sa decidersi dopo aver provato circa 20 little black dress.
 Altri cercano comunque di dare un parere, ma sovente vengono zittiti. Unica loro consolazione è aver trovato uno sgabello dove sedersi. Non lo cederanno nemmeno al'ottuagenario che passerà di lì a poco. Se la commessa gli rivolge la parola, spesso svierà la conversazione su un argomento che a lui interessa. E' chiaro che non vorrebbe essere lì.

Il disperato: la fase finale del rassegnato. Quando i little balck dress provati dalla moglie arrivano a 50, anche un santo potrebbe dare segni di cedimento. Vi chiederà immediatamente aiuto. E quando la donna che ha accompagnato gli chiederà l'ennesimo parere, sbotterà dicendo "Ma sì, va bene questo". Al che seguirà una litigata furibonda.
Capita raramente che il disperato se ne vada e dica alla moglie che si rivedranno quando ha finito lo shopping. Salutatelo in quel momento: sicuramente passeranno anni prima di rivederlo.

L'esperto di moda: ora, non metto in dubbio che molti uomini siano aggiornati sulle tendenze del settore, e che abbiano gusto innato per il mondo del fashion. Ma spesso mi capitano clienti che non ne sanno granchè, e che danno consigli errati/ inutili alle compagne, vanificando il mio lavoro. Vi prego: astenersi perditempo.

L'aiutante: desideroso di rendersi utile, di finire in tempo per la partita di calcetto, oppure solo per avere qualcosa da fare, l'uomo medio a volte si trasforma. Vi porrà abiti appesi male, inserirà nell'esposizione capi che in realtà non vanno in quell'angolo. Molte volte si unirà a voi, nella ricerca dell'abito per la sua signora. Ignorandone la taglia e (deliberatamente?) le richieste. Portate pazienza!

Il nervoso: abituato ad altre tempistiche, se lo farete aspettare un secondo in più, magari perchè siete impegnati on un'altra cliente, si arrabbierà. Chiederà spiegazioni. Alzerà la voce. Unica soluzione: gentilezza e disponibilità da parte dell'addetto/a vendita.

Lo spiritoso: questa è una categoria molto diffusa, e la mia preferita. Sdrammatizzano le piccole crisi delle fidanzate, che non si vedono MAI belle. Fanno battute di spirito e comprendono gli sforzi della commessa. Capiscono che sì, per noi donne è bello fare shopping, ma a volte siamo proprio in giornata no. Lo sanno, e spesso far ridere o essere gentili aiuta a tirar su il morale. Bravi.

L'adorante: spesso si accompagna a donne eccezionalmente belle, oppure è molto innamorato. Qualsiasi cosa si prova, per lui è sempre un successo. A volte arriva a dire di comprare più di un capo, nonostante la titubanza dell'interessata.
Attenzione, amiche: se siete con uno così, correte il rischio di comperare qualcosa che poi magari non metterete mai!

Come ho risolto io? Beh che fossi single o meno, ho sempre fatto acquisti da sola. Ma questa è la soluzione che va bene a me!
Bye Bye!

Hello all !Are you also boil for that funny guy of "Minos"? Well, I hope that at least this post will make you laugh, and you "refresh" a little bit.For today I put aside my story on the last holiday and will speak of them. Who's they? The sales? Well in part .. Who's they? The children? The books? Debts? But no:  they (YOU) the Males! And more specifically: the man at the time of sale.For the gentlemen, I will not say anything new: we know that with a few exceptions, your approach to shopping (and I say "your" because I'm a girl), is quite different.The male doesn't see this as a fun activity or a passion, for him to buy clothes is a mere necessity, and must be done in the shortest possible time. If you find a good garment, it is easy to purchase in series, to avoid having to go shopping that much.Things change when he  spends money for one  hobby , even if it is a bit stingy: he takes the time and visit the store more than once.For women, the ladies .. well we all know how beautiful it is to go shopping, maybe even just "take a look". Sometimes it 's a sort of therapy.  And I disn't mention the colors to choose, the fabrics to touch , the accessories to search for a specific occasion.The only flaw? Prices. Sometimes (even. ..) we would like to buy much more than we can actually afford. And then? The credit card solves part of the problem: unless we have one of it courtesy offered (but when?), we will pay the entire next month.Fortunately, there are seasonal sales.Well, I am  a shop assistant, I sell clothes to women for more than six years. It 's fun to see how men behave when accompanying his wife, mother, sister, friend, girlfriend, when shopping. And in the moment of greatest confusion: the sales, precisely.We see the various types:The resignation: you will find it sitting on the chair in front of the dressing room of the woman who accompanied him. Some bring the newspaper, arousing the ire of the companion would need some advice, since she  couldn't decide after trying about 20 little black dress.Still others try to give an opinion, but often are silenced. Their only consolation is  found a stool to sit. He will not give it neither at the old man that will pass soon. If the clerk spoke to him, often he changes the conversation on a topic that interests him. It 'clear that he would be there.The desperate: the final stage of resignation. When the little balck dress proven by his wife arrive at 50, even a saint could show signs of slowing. He will ask for help immediately. And when the woman who accompanied him  ask  another opinion,he will say: "Yes, this is fine." To that followed by a furious quarrel.It happens rarely that desperate  go away and tell his wife that they  will meet again when the  shopping is finish.  Say goodbye to  him at the moment, surely it will be years before you see him again.The fashion expert: now, I don't doubt that many men are up to date on industry trends, and have innate taste for the world of fashion. But often I come across customers who don' t know much, and giving incorrect advice / useless to his  friends, thwarting my work. I beseech you to refrain wasters.The helper: eager to be helpful, to finish in time for the game of football, or just to have something to do, the helper  man sometimes turns. There will hurt clothes hangers, inserts clothes who don't really go into that corner. Many times hill will join to you  in a search of the dress for his wife. Ignoring the size and (deliberately?) Requests. Be patient!The nervous: accustomed to other times, if you do wait a second longer, perhaps because you are busy on another customer, he will be angry. Ask for explanations. He will raises his voice. One Solution: kindness and willingness on the part of the clerck.The funny: This is a very popular class, and my favorite. Don't make a drama for the  small crisis of girlfriends, that not seen EVER beautiful. They make jokes and include the efforts of the job. They understand that yes, it's nice for us women, go shopping, but sometimes we're just in bad day. They know, and often make people laugh or being nice helps morale. Well done.The adoring: often associated with exceptionally beautiful women, or is very much in love. Whatever you try, for it is always a hit. Sometimes he even says to buy more of a leader, despite the hesitancy of the person concerned.Please note, friends: if you are with someone like this, you run the risk of buying something then maybe not ever put!How I solved it myself? Well what I was single or not, I always shopped alone. But this is the solution that fits me!Bye Bye!

2 commenti:

  1. E' stato divertentissimo leggere il tuo post! Complimenti! Devo dire che Matteo si sta specializzando molto, prima era l'adorante, adesso è un vero esperto di moda! ;) un bacio, Veronica.

    www.thecurlyway.com
    www.facebook.com/thecurlyway

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Veronica! Io non ho neppure provato a portare il mio ragazzo a fare spese :P

      Elimina

I love your comments!