giovedì 3 maggio 2012

"To Rome, with love"


Bentornati lettori e lettrici!  Eccomi di nuovo, dopo qualche giorno di assenza, dovuto anche a un breve viaggio a Budapest (di cui vi racconterò presto).
In questo post volevo parlarvi di un film visto di recente, che mi è piaciuto molto. So che ha avuto critiche discordanti, perciò ora, molto umilmente dirò la mia.
Attendevo  che uscisse il nuovo film di Woody Allen, poichè i suoi ultimi lungometraggi mi sono sembrati molto belli, e "To Rome with love", non è da meno. Tra l'altro ero molto curiosa di vedere come il famoso regista, ci mostrasse la nostra capitale. A differenza di altri suoi film ambientati in Europa, Allen ci allieta con degli splendidi panorami, facendoci vedere la Roma del quotidiano, ma anche i suoi stupendi monumenti.
Le storie narrate come saprete sono quattro. In una, Allen, ex impresario discografico, scopre che il futuro suocero della figlia, ha un talento lirico inaspettato. In un altro, una coppia di sposini (Alessandra Mastronardi e Alessandro Tiberi), si perdono di vista a Roma. Lui incontra una prostituta (Penelope Cruz), che i rigidi zii scambiano per sua moglie. Lei, invece finisce tra le "grinfie" de "L'uomo più sexy di Roma" (Antonio Albanese). Nel terzo episodio, lo studente di architettura Jack (Jesse Eisemberg) subisce il fascino della migliore amica della propria ragazza. Per impersonare l'amica che nessuna donna vorrebbe, è stata scelta Ellen Page (ben lontana dal ruolo che l'ha resa famosa, ovvero "Juno"). Ad aiutare Jack, vi è un mentore, impersonato da Alec Baldwin. L'episodio più divertente è probabilmente quello dove Roberto Benigni impersona un grigio impiegato, che diventa famoso "per essere famoso".

Favolose le interpretazioni di Antonio Albanese e di Penelope Cruz!
Alcuni attori avevano già lavorato con Woody Allen, che ha scherzato in precedenza affermando che è suo compito scegliere dei bravi protagonisti, per i suoi film, e prendersi poi tutto il merito.
Molti volti noti provengono dal cinema italiano,  appaiono anche solo per pochi minuti. Scelta azzeccata, secondo me.

Per quanto riguarda Alessandra Mastronardi: adoro il vestito che indossa per quasi tutto il film! Complimenti dunque alla costumista Sonia Grande!



Welcome back readers ! Here I am again, after a few days of absence, also due to a short trip to Budapest (which I will tell you soon).
In this post I want  tell you about a movie  saw recently, which I liked very much. I know that criticism has been discordant, so now, very humbly tell you mine.
I  waited a lot the new movie by Woody Allen, as his last feature seemed to me very beautiful, and "To Rome with Love", is no exception. Among other things I was very curious to see how the famous director, showed us our capital. Unlike  his other films set in Europe, Allen entertains us with a beautiful view, letting us see the Rome of everyday, but also its beautiful monuments.The stories as you know  are four. In one, Allen, a former record impresario, he discovers that the future father in law of her daughter, has an unexpected lyrical talent. In another, a pair of newlyweds ( Alessandra Mastronardi  and Alessandro Tiberi), lost alones in Rome. He meets a prostitute (Penelope Cruz), wich the rigid uncles exchange for his wife. But the wife fall in the "clutches" of "The Sexiest Man in Rome" (Antonio Albanese).
In the third episode, a student of architecture, Jack (Jesse Eisemberg) are fascinated by his best friend's girl. To impersonate the friend that no woman would want, was chosen Ellen Page (far from the role that made her famous, "Juno"). To help Jack, there is a mentor, played by Alec Baldwin. The funniest episode is probably the one where Roberto Benigni plays a gray office worker , who became famous "for being famous."

Fabulous interpretations of Antonio Albanese  and Penelope Cruz!
Some actors had already worked with Woody Allen, who joked before saying it is his job to choose the good players, for his films, and then take all the fame.
Many famous faces come from the Italian cinema, even for a few minutes. Well done, in my opinion.
Regarding  Alessandra Mastronardi: I love the dress she wears for most of the movie! So congratulations to Sonia Grande, costume designer.

Nessun commento:

Posta un commento

I love your comments!