giovedì 10 maggio 2012

Bangkok e nostalgia

Ciao a tutti!
Con questo post si conclude il mio racconto di viaggio sulla Thailandia.

Diciamo che Bangkok rispecchia quello che mi aspettavo: è caotica, trafficata, ed occidentale. Ma siamo in Asia e questo è visibile dai bellissimi templi che si possono visitare in questa città.
Il Wat Bencha Mabophit (Marble temple) è caratterizzato da delle grandi colonne di marmo di Carrara, mentre il Wat Phra Chetuphon (Wat Pho)è famoso per il grandissimo Buddha sdraiato (di cui avevo visto una copia a Chiang Mai). Una visita merita anche e il Wat Suthat (e qui è presente il Big Buddha).
Mete d'obbligo: il grande palazzo reale (non presentatevi in canottiera, non vi faranno entrare, senza noleggiare una camicia!), dove vedrete  il Wat Phra Kaew (con il suo Buddha di smeraldo)  e  Chinatown, grande e molto caratteristica.
Per lo shopping mi sono ovviamente recata al conosciutissimo MBK, ma non ho fatto molti acquisti, anche se nel piano dedicato alla tecnologia c'è da perdersi!. Molto più chic è l'edificio di fronte, il Siam Paragon pavillon (ve ne avevo parlato in questo post link) per chi come me, ama lo shopping!

Nostalgia e considerazioni finali

La Thailandia è una terra che regala molte emozioni, e sicuramente si merita l'appellativo di "paese dei sorrisi". Tuttavia in un viaggio come il nostro, organizzato solo in parte, dall'inizio, si devono mettere in conto una serie di piccoli contrattempi/seccature. A Bangkok, nonostante tutto, siamo cadute nella trappola della "gasolina". Attenzione se un signore ben distinto vi offre un tour con i tuk tuk: gli autisti vi porteranno a vedere molti negozietti di cui non vi importa nulla, e vi faranno vedere pochi monumenti. Quindi, perderete tempo e basta.
Inoltre attenzione anche agli hotel proposti dalle agenzie turistiche del luogo: a volte sono vere e proprie topaie (questo mi è successo a Phaotong, Phuket)!
Il nostro viaggio è stato caratterizzato dall'alluvione straordinaria dell'estate 2011. Perciò questo ci ha creato qualche problema con l'itinerario, e le stesse agenzie turistiche non erano in grado di fornirci le informazioni in tempo reale.
Per gli spostamenti all'interno del paese, vi consiglio di affidarvi alle compagnie aeree Thai airways e Air Asia. Economiche e puntuali!
La terra dei sorrisi vi lascerà un ricordo indimenticabile ed è bellissima. Ho visto dei paesaggi che mi hanno riempito il cuore, ho assaggiato cibi buoni, ho visto popolazioni molto diverse dalla mia.
Come dico sempre: Thailandia....vivamente consigliata!

Bangkok and nostalgiaHello everyone!This post concludes my story on Thailand travel.Let's say Bangkok reflects what I expected: it's chaotic, busy, and Western. But we are in Asia and this is visible from the beautiful temples that you can visit in this city.The Wat Bencha Mabophit (Marble Temple) is characterized by large columns of Carrara marble, while the Wat Phra Chetuphon (Wat Pho) is famous for the great Buddha lying (which I had seen a copy in Chiang Mai). Also worth a visit and Wat Suthat (and here is the Big Buddha).Other destinations: the great royal palace(remember that where a t-shirt, because the undershirt is not allowed!). Where we see the Wat Phra Kaew (with its Emerald Buddha) and Chinatown, great and very characteristic.For shopping, I obviously went to the MBKbut I didn't made many purchases, even if the floor dedicated to technology you can  get lost!. Very chic is the building opposite, Siam Paragon pavilion (there I talked about in this post link) for those like me, love shopping!Nostalgia and final thoughtsThailand is a land that offers plenty of excitement, and certainly deserves the title "land of smiles". However on a trip like ours, organized in part, from the beginning, you must take into account a series of small mishaps / hassle. In Bangkok, after all, we fall into the trap of "gasohol". Beware if a man offers you a distinct tour with the tuk tuk: the drivers will take you to see many shops that do not matter anything, and you will see a few monuments. Then, just waste time.In addition take attention for the hotelswhich  the local tourist agencies will offer you: at times they are real tourist traps (this happened to me Phaotong, Phuket)!Our trip was characterized by the extraordinary flood of the summer 2011. So this has created some problems with the route, and the same tourist agencies were not able to provide information in real time.For travel within the country, I suggest you rely on airlines Thai Airways and Air Asia. Economic and timely!The land of smiles will leave an unforgettable memory and is beautiful. I saw the landscapes that I have filled my heart, I have tasted the good foods, I have seen people very different from me.As I always say: Thailand .... highly recommended!

Nessun commento:

Posta un commento

I love your comments!