giovedì 17 marzo 2011

Non fate arrabbiare la commessa

Ci sono due modi di fare shopping. Il primo è in solitaria, cioè "arrangiandosi". Questo non vuol dire andare a fare compere da soli: potete benissimo recarvi in negozio con un'amica/o, il/la fidanzato/a o anche con un vostro parente..insomma fate voi. Ma il concetto principale è che volete dare un occhiata, provare i capi che vi interessano e poi eventualmente chiedere aiuto.
Il secondo modo invece, non piace a tutti, dipende dal vostro carattere e consiste nel chiedere aiuto alla commessa.

Ora..io lavoro in un grande negozio di abbigliamento e sono appunto un'addetta alle vendite.
Sono anni che sento molte lamentele sulla mia figura professionale.
Questo non vuol essere un resoconto di una paziente e vessata commessa, ma posso assicurare che il famoso   "il cliente ha sempre ragione", potrebbe essere smentito non una, ma dieci volte al giorno! Con buona pace di Henry Gordon, che inventò questo modo di dire tanti anni fa.
Ovviamente, come non esistono solo commesse gentili, premurose e disponibili, non ci sono solo clienti fastidiosi, arroganti e maleducati.
Ma esistono, ve l'assicuro.

Perciò che scegliete o no di chiedere aiuto per il vostro shopping, ecco a voi un elenco dei miei personali consigli per facilitare il rapporto cliente/commessa.
  • Non siete a casa vostra, perciò comportatevi ancora meglio: ora..nessuno pretende che voi rimettiate a posto gli abiti provati. Nessuno si aspetta di trovare il proprio negozio come all'apertura, con le maglie impilate ordinatamente sugli scaffali o i jeans allineati perfettamente, ma l'educazione non è mai un optional. Perciò, se vi cade un vestito per terra, raccoglietelo. Se togliete un maglione, per lo meno datelo in mano all'addetta, che lo ripiegherà, invece di buttarlo nel primo posto che vi salta in mente. Sono gesti gentili, che in otto ore di lavoro si possono anche meritare, non credete?
  • Non offendete verbalmente la commessa: siete un medico? un notaio? un V.I.P di qualche sorta? Questo non vi rende migliori di chi vi sta di fronte, in negozio. Perciò non fate sentire e soprattutto non date della "stupida" all'addetta alle vendite. Non ne avete nessun diritto. Inanzitutto perchè offendere la gente non porta alla soluzione, un eventuale problema di  comunicazione. E soprattutto un lavoro non qualificato quanto il vostro non è sinonimo per forza di pochezza intellettiva. Anzi...
  • Siate più chiari possibile, se potete: avete in mente un particolare abito?  Un colore? Una marca? Cercate di spiegarvi e chiedere quello che state cercando. Eviterete voi stessi di perdere tempo. Il negoziante per quanto empatico e professionale possa essere, non è un indovino. Se voi stessi però, non avete le idee molto chiare, potete prima dare un'occhiata e poi rivolgervi a qualcuno per avere un aiuto.
  • Non lamentatevi del prezzo: spesso, per chi lavora come dipendente questo è un vero problema. Non si è direttamente responsabili di quanto costa un abito e le proteste del cliente, non faranno cambiare la situazione. Se siete capitati in un negozio troppo caro, potete limitarvi a curiosare o chiedere se c'è qualcosa più alla portata delle vostre tasche.
  • Per favore, lasciate perdere la finta comprensione: davanti ad un negozio completamente in disordine post-prima giornata di saldi, è completamente inutile uscirsene con frasi del tipo "Beh, ma che confusione, non si capisce niente..oh poverine voi -rivolgendovi alle commesse- dovrete riordinare tutto alla chiusura". Si, ok..volete darci una mano? ha ha ha.
  • "Lei non mi può capire"- altra frase da evitare: portate una taglia forte, e l'addetta alle vendite è un grissino? Siete anziani e il commesso potrebbe essere vostro nipote? Non partite prevenuti, per favore. Probabilmente se una persona è in quel posto, magari è anche capace di svolgerlo quel lavoro, non credete?
  • Se non siete convinti dell'acquisto, non cercate per forza alleati: un addetto alle vendite, non può darvi ragione se gli chiedete supporto nel denigrare la merce che vende. Sarebbe contraddittorio.
Come al solito, spero che tutto questo vi sia utile! Soprattutto per chi si reca sempre nei medesimi negozi: è meglio avere qualcuno che vi accolga in amicizia, quando avete voglia di fare shopping!

Don't enrage the saleswoman
There are two ways to do shopping. The first is a solo, or "arranged". This does not mean go shopping for themselves: you can just go into the store with a friend or the boy/ girlfriend  or with one of your relative. .. you choose it. But the main idea is that you take a look, try the articles that interest you and then possibly ask for help.
The second method however, does not like at all, depending on your character and is committed to ask help to the clerk.

 Now .. I work in a big clothing store and are in fact an employee sales.
For years, I hear many complaints about my professional profile.
This is not to be a report of a patient and burdened clerk in shop, but I can assure you that the famous "The customer is always right", might be denied not once, but ten times a day! With all due respect to Henry Gordon, who invented this way of saying all those years ago.
Of course, as there are not only employee sales kind, caring and available, there are no customers only annoying, arrogant and rude.
But there are, I assure you.
So you if choose or not to ask help for your shopping, here is a list of my personal tips to help the customer / job relationship.

    * You are not at home, so behave better :now .. No one expects you tried the clothes back into place. No one expects to find his own shop as the opening, with the shirts neatly stacked on shelves or jeans perfectly aligned, but education is never an option. So if you drop a dress on the floor, have up it. If you remove a jumper, at least give it to the details , it will fold up, instead of throwing it in the first place that u think. They are nice acts, that in eight hours of work may also deserve, do you think?
    * Do not verbally insult the job: Are you a doctor? a notary? a V.I.P of some sort? This does not make you better than who's in front of you in the store. So do not make  feel, and especially do not give the "stupid" to the salesperson. You do not have any rights. First of all because offend the people does not lead to solution, a possible communication problem. And above all, unskilled work not like yours is not necessarily synonymous of an  intellectual poverty. Indeed ...
    
* Be clear as possible: have in mind a particular dress? A color? A brand? Try to explain and ask what you are looking for. It avoid to you to wasting time. The seller as to be empathetic and professional, is not a clarvoyant. But if  you don't have very clear ideas, you can first take a look and then contact someone for help.
    * Do not complain about the price: often, if you work as an employee this is a real problem. He is not directly responsible for the cost of a dress and the protests of the customer, will not change that. If you have found a shop too expensive, you can just take a look or ask if there is something less expensive.
    * Please, forget the false understanding: in front of a store completely out of order post-first day of sales, is completely useless to come up with phrases like, "Well, but what a mess, I don't  understand anything .. oh you poor you-contacting the employee sales-you have to reorder all the store after the closing time. " Yeah, ok .. want to give us a hand? ha ha ha.
    
* "You can't understand me" - another phrase to avoid doing: Are a strong size, and the employe sales is a breadstick? You are elderly and the clerk could be your grandson? Don't be biased against him, please. Probably, if a person is in that place, maybe it can also do that work, don't you think?
    * If you aren't  convinced of the purchase, don't try to force allies: a salesperson can 't give you support if you ask him to disparage the goods it sells. It would be contradictory.
As usual, I hope that this will be useful! Especially for those who come always in the same shops: it 's better to have someone to receive you in friendship, when you want to make shopping!

2 commenti:

I love your comments!